Lido di Passignano


Lido di Passignano
Risale ai primi anni Trenta la costruzione del “Lido di Perugia”, l’incantevole terrazza sul lago, tuttora attiva, dove furono girate scene di film importanti con attori molto noti (basti ricordare Marcello Mastroianni), organizzate gare di ballo, realizzati eventi musicali, specialmente di musica leggera con i più noti protagonisti della canzone italiana, realizzate sfilate di moda con l’intervento di prestigiosi presentatori quali Mike Bongiorno, nonchè degustati i prodotti tipici locali dopo gli spettacolari tramonti e con la leggera brezza serale del Trasimeno.

La rotonda sul “lago” del Lido di Passignano ispirò il grande maestro Franco Migliacci, uno dei più celebri parolieri della musica leggera italiana, per la composizione - nel 1964 - dell’indimenticabile canzone “Una rotonda sul mare”. All’autorevole compositore, in occasione della memorabile serata rievocativa del 20 agosto 2010 presso “la Rotonda”, fu conferita la cittadinanza onoraria di Passignano. Alla richiesta del motivo dell’attuale diversa simmetria terminale della terrazza da semicircolare a lineare, fu risposto che la massiccia “gelata” del lago nel febbraio 1956 determinò gravi danni alle attrezzature ed agli impianti lacustri: la terrazza del Lido fu riparata e per l’occasione allungata assorbendo della forma circolare originaria, e dotata della loggia all’estremità, tuttora esistente, che consentì una migliore visione dei film che in estate venivano proiettati all’aperto dalla cabina posta sopra il locale di ingresso del Lido già dai primi Anni Quaranta, per il piacere di turisti e residenti.

La cittadina non può peraltro dimenticare un altro grande musicista compositore che qui è nato: Cesare Cesarini che dopo aver salutato la sua città di adozione con l’indimenticabile “Firenze sogna”, ha voluto rendere omaggio a Passignano con “Sul Lido”, brano di grande suggestione, che riesce poeticamente a rendere sensibile il fruscio delle barche …“silenziose”.

Lago e Lido hanno costituito fonte di ispirazione anche per pittori, poeti e fotografi che hanno saputo far brillare mille riflessi di arte e cultura a favore di questo spettacolare territorio, ricco di paesaggi e scorci panoramici di grandine fascino.

Il Lido, costruito da una ditta edile passignanese, fu tra l’altro decorato con dipinti del grande pittore perugino ‘Gerardo Dottori’. L’inaugurazione avvenne il 12 agosto 1935 e per l’occasione fu trasportata a Passignano una grande sfera di legno del diametro di 6 metri, colorata a mo' di anguria, sistemata e stabilizzata per l’evento sulla terrazza dell’importante locale. All’atto dell’ apertura delle sue valve per mezzo di meccanismi idraulici, apparvero in costume di danza ben sei ballerine della ‘Scala’ di Milano, che si esibirono alla musica di una grande orchestra del tempo.

Ancora oggi il Lido è indubbiamente una delle icone culturalmente e turisticamente qualificanti e identificative di Passignano sul Trasimeno.